Ciak Si Gira - Agenzia Viaggi - Rimini
viaggiviaggiVacanzeVacanzesposisposiContattiContatti
Ciak Si Gira - Agenzia Viaggi - Rimini

CIAK SI GIRA VIAGGI
Piazzale Caduti di Cefalonia, 15/A · Rimini
Tel. +39 054156084
info@ciaksigiraviaggi.com
www.ciaksigiraviaggi.com

VISITA GUIDATA A SAN MARINO


UNA SPLENDIDA ESCURSIONE TRA LE MURA


La Repubblica che svetta inconfondibile sulla cima del Monte Titano è la più antica e la più piccola al mondo ed è testimonianza della perfetta compenetrazione fra gli antichi valori e le secolari tradizioni ed una civiltà viva e vitale, fonte di continue scoperte. Il territorio sammarinese si compone di nove antichi Castelli, compresa la capitale, San Marino, piccoli centri sorti in conseguenza dei primi insediamenti urbani della popolazione. Entro le mura della città di San Marino vi sono le antiche piazze, i palazzi, musei, chiese, case medioevali tutte in pietra che conservano l'aspetto di un tempo. Inoltre questa Repubblica è interamente patrimonio dell’UNESCO.
 
PROGRAMMA Visita con guida turistica:
 
PORTA SAN FRANCESCO: Conduce nel cuore del centro storico di San Marino. Edificata nel 1361 come semplice posto di guardia sul terzo girone delle mura, nel 1451 viene ampliata e sopraelevata e coronata da merli. Sotto la porta è possibile vedere delle lapidi con gli statuti seicenteschi che diffidavano i forestieri a entrare a San Marino città con le armi, pena severe punizioni.

PIAZZETTA DEL TITANO: Suggestiva piazzetta situata nel centro storico, prende il nome dal monte su cui si erige la Repubblica di San Marino. In questa piazza, nell’antico palazzo Pergami ha sede il museo di stato. Conserva reperti archeologici ed artistici legati alla leggenda del santo fondatore, alla storia della repubblica e delle sue istituzioni.

CAVA DEI BALESTRIERI: La Cava fu aperta nel XIX secolo per l’estrazione della pietra necessaria al restauro di Palazzo Pubblico. Con l’istituzione della Federazione Italiana Balestrieri la Cava fu allestita per le competizioni di tiro con la balestra grande all’italiana. Inoltre, in occasione della festa del Santo Patrono, il 3 settembre, si svolge ogni anno in Cava il “Palio dei Balestrieri” testimonianza della lunga e immutata tradizione. Fin dal 1339 vigeva l’obbligo per i Capitani Reggenti di acquistare durante il loro mandato una balestra grande da posta per implementare la dotazione di armi di difesa dello Stato. Salendo si arriva in uno dei punti sicuramente più panoramici:
IL CANTONE. Qui si gode di un magnifica veduta della riviera romagnola: da Cesenatico a Gabicce Monte. A pochi passi è presente la funivia che collega il Centro storico di San Marino a Borgo Maggiore.

PIAZZA DELLA LIBERTA': In questa piazza si trova la Statua della Libertà da cui la piazza prende il nome. La statua è in marmo bianco di Carrara. La libertà è rappresentata come una guerriera che avanza fieramente con una mano tesa in avanti e con una bandierina. La testa è cinta una corona con tre torri che rappresenta la città fortificata di San Marino, il significato simbolico è la riassunzione della libertà.

PALAZZO DEL GOVERNO: Ricostruito in stile neogotico nel 1894, su progetto dell’architetto Francesco Azzurri, sulle fondamenta della più antica Magna domus communis è stato restaurato ne 1996 a cura dell’architetto Gae Aulenti. I sammarinesi si riconoscono in questo luogo in cui hanno sede i capitani reggenti, il consiglio grande generale, il governo della repubblica e le manifestazioni civili più importanti.

BASILICA DEL SANTO: Costruita all’inizio del XIX secolo sulle fondamenta della preesistente pieve romanica. L’interno con tre navate e sette altari è ricco di statue e quadri di notevole valore. La statua di San Marino è del Tadolini; l’altare maggiore contiene l’urna con le reliquie del santo.

CHIESETTA DI SAN PIETRO: Ristrutturata ne XIX secolo sulle vestigia di un’antica costruzione. All’interno, due giacigli ricavati nella roccia che la tradizione indica come i letti di San Marino e San Leo ed ai quali si attribuiscono qualità taumaturgiche.

PRIMA TORRE O GUAITA: Primo fortilizio sammarinese databile anteriormente all’ XI secolo. Ampliato e ristrutturato in varie epoche, conobbe la sua massima importanza nel XV secolo durante la guerra contro i Malatesta di Rimini ( 1463) l’ultima combattuta dai sanmarinesi come alleati dei Duchi di Urbino e del Papato. Adibita ufficialmente a sede della guardia di Rocca nel 1754, fu per secoli destinata a carcere fino al 1975.

SECONDA TORRE O CESTA: Secondo fortilizio sammarinese sorto sulle vestigia di un fortilizio di epoca romana e incluso ne XVI secolo nella seconda cerchia delle mura difensive. La sua costruzione risale all’inizio del XIII secolo. Situata sul picco più alto del monte Titano ( 750 m s.l.m.) offre un panorama ineguagliabile. Il Mastio centrale presenta, come le altre due torri, una pianta pentagonale, forma molto rara se non unica in fabbricati coevi. E’ attualmente sede del museo delle armi antiche che ha in esposizione reperti oplologici datati dal XIII fino al XIX secolo.

PASSO DELLE STREGHE: Offre un panorama mozzafiato sulla costa Adriatica. Prima di raggiungere la seconda Torre, ci si imbatte in un ponte in pietra, merlato, sospeso sulla cresta della rupe. Si dice che qui vi siano curiosi fenomeni, più probabilmente creati dalla suggestione ed evocati dal nome stesso del passaggio.

TERZA TORRE O MONTALE: Ultimo baluardo sul crinale del monte databile agli inizi del XIV svolgeva funzioni di fortilizie di avvistamento soprastante le trincee in massi di pietra oggi non più esistenti. Era inoltre adibito a carcere: il suo ingresso a circa / metri di altezza è infatti tipico delle costruzione di simile e coevo uso. Scendendo per Salita alla Cesta si giunge alla Cava Antica; proseguendo la discesa per Contrada Santa Croce si arriva in Piazza Garibaldi con la statua dedicata all’eroe. Infine, percorrendo Via Basilicius si ritorna a Porta San Francesco. Visita di almeno una delle Torri di San Marino.
Torna alla lista Richiedi Preventivo